#salvalagoccia e batti il record del risparmio

#salvalagoccia e batti il record del risparmio 22 marzo 2018

#Salva la goccia è una campagna per il risparmio idrico promossa da Green Cross nella giornata mondiale dell’acqua (22 marzo 2018).

Cosa chiede? Che tu e la tua famiglia vi impegniate a ridurre il consumo di acqua velocizzando le operazioni quotidiane di pulizia e scegliendo cibo con una bassa impronta idrica (frutta e verdura). La campagna è estesa anche a scuole, insegnanti, studenti, atleti, enti sportivi.

L’obiettivo è convincere quante più persone a limitare gli sprechi: dopo aver messo in pratica un’azione per tutelare l’acqua, è sufficiente scattare una foto o girare un video che la documenta e postarla sui propri profili social, oppure sulla pagina Facebook Salva la goccia utilizzando l’hashtag #salvalagoccia.

Un contatore censirà le pratiche sostenibili segnalate in questo modo dagli utenti dei social.

 

Ecco il decalogo per ridurre lo spreco, non solo il 22 marzo!

Cronometra quanto tempo ogni componente della famiglia impiega per lavarsi tenendo il rubinetto aperto; a chi si piazza in fondo alla classifica, dai qualche consiglio per dimezzare i tempi.

Ecco qualche spunto da immaginiperlaterra.it:

  • quando ti lavi i denti usa un bicchiere, e apri il rubinetto solo per bagnare lo spazzolino: consumerai solo 2 1itri d’acqua (contro i 9 litri se lasci scorrere l’acqua)
  • chiudi il rubinetto quando ti insaponi e non aprirlo completamente quando lavi le mani
  • attenzione ai rubinetti che gocciolano: falli riparare subito, altrimenti sprecherai circa 5 litri di acqua al giorno
  • non stare sotto la doccia a lungo e non riempire troppo la vasca da bagno: una doccia consuma in media 30-50 litri, mentre per il bagno occorrono 150 litri
  • installa gli aeratori ai rubinetti: sono che riducono della metà il flusso dell’acqua; dopo l’installazione il getto sembrerà più forte poiché l’aria viene mescolata con l’acqua in uscita; i consumi di una famiglia composta da 4 persone potranno essere ridotti di oltre 1.000 litri al mese; un riduttore di flusso costa poco (3 – 4 euro) e si può trovare in qualsiasi negozio di ferramenta
  • non lavare la frutta e la verdura sotto l’acqua corrente: basta riempire una bacinella e mettere gli ortaggi a bagno per un po’
  • piatti e stoviglie possono essere lavati in una bacinella: così si consumeranno circa 20 litri d’acqua e se ne risparmieranno 90
  • a tavola preferisci menù vegetariani: l’impronta idrica di una cena a base di legumi e ortaggi è di gran lunga inferiore di un pasto a base di carne
  • fai funzionare gli elettrodomestici, lavatrice e lavastoviglie, solo a pieno carico: la lavatrice impiega da 90 a 160 litri per ogni ciclo di lavaggio; scegli il programma “economy”, non usare il prelavaggio né i programmi a 90° C
  • se hai un giardino ricorda che in estate è bene irrigare le piante al mattino presto o di sera: così eviti che l’acqua evapori prima di raggiungere le radici; i fiori vanno bagnati con gli innaffiatoi e non con il tubo di gomma; per arbusti e piante si possono utilizzare gli impianti goccia a goccia: si immettono piccole quantità d’acqua, ma con ritmo costante; lascia le foglie tagliate sul terreno, in modo da prevenire, nei periodi di siccità, l’inaridimento del prato
  • è meglio lavare le automobili in una stazione self-service, perché si risparmia molta acqua: lavandola con un tubo di gomma si consumano più di 400 litri

 

 

Photo by cinemusic30