Impresa+innovazione=Startup innovativa

Impresa+innovazione=Startup innovativa 27 aprile 2018

L’imprenditoria giovanile sempre più frequentemente si declina in startup innovative. Questo tipo di imprenditoria gode di finanziamenti e agevolazioni.

In questo articolo ti diamo indicazioni di base su cosa sia, come creare una startup innovativa e quali vantaggi puoi ottenere. Tu mettici l’nnovazione!

 

Startup innovativa: cos’è

È una società di capitali, anche in forma di cooperativa, che ha sede in Italia o nell’Unione Europea, ma deve avere una filiale o sede legale in Italia.

La sua caratteristica fondamentale è che come oggetto sociale (esclusivo o prevalente) deve avere sviluppo, produzione o commercializzazione di prodotti o servizi innovativi ad alto contenuto tecnologico.

 

Quali vantaggi

Molte sono le agevolazioni per chi dà vita a una startup:

  • puoi redigere l’atto costitutivo e modificarlo con un modello standard e firma digitale
  • sarà esonerata dell’imposta di bollo e dai diritti di segreteria per gli adempimenti presso il registro delle imprese e dal pagamento del diritto annuale dovuto alla camera di commercio
  • puoi assumere personale a tempo determinato da 6 a 36 mesi anche rinnovandoli più volte e dopo i 36 mesi puoi rinnovarlo a tempo determinato ancora una volta per un massimo di 12 mesi
  • puoi remunerare i collaboratori con stock option e i fornitori di servizi esterni con schemi di work for equity
  • puoi utilizzare il crowdfunding mediante piattaforme online autorizzate da consob
  • puoi accedere in modo semplificato gratuito e diretto al fondo centrale di garanzia
  • godrai di un sostegno ad hoc da parte dell’Ice nel processo di internazionalizzazione della tua impresa

La condizione fondamentale per poter accedere è che l’impresa venga iscritta nell’apposita sezione del registro delle imprese. La durata delle agevolazioni è di massimo 5 anni dal momento della costituzione.

 

Quali adempimenti

Ecco cosa devi fare telematicamente per dar vita alla tua startup innovativa:

  1. costituire una società di capitali (anche sotto forma di cooperativa)*
  2. dichiarare l’inizio attività
  3. richiedere l’iscrizione alla sezione speciale del registro delle imprese compilando la dichiarazione di possesso di requisiti

*Puoi costituire la società rivolgendoti a un notaio che redige l’atto costitutivo e lo deposita al registro imprese oppure compilando un atto costitutivo tipizzato con firma digitale del rappresentante legale.

 

I requisiti

Puoi trasformare la tua impresa già esistente in una startup innovativa. Una startup innovativa deve avere questi requisiti:

  • essere costituita da non più di 60 mesi
  • avere la sede principale dei suoi affari o dei suoi interessi in Italia
  • non superare i 5 miliardi di euro di fatturato a partire dal secondo anno
  • non distribuire (e non aver distribuito) utili
  • avere come oggetto sociale (esclusivo o prevalente) sviluppo, produzione o commercializzazione di prodotti o servizi innovativi ad alto contenuto tecnologico
  • non essere nascere da fusione, scissione o cessione di azienda o ramo d’azienda
  • avere almeno  almeno uno di questi requisiti innovativi: il 15% del maggiore tra fatturato e costi annui è ascrivibile ad attività di ricerca e sviluppo, la forza lavoro complessiva è costituita per almeno 1/3 da dottorandi, dottori di ricerca o ricercatori, oppure per almeno 2/3 da soci o collaboratori a qualsiasi titolo in possesso di laurea magistrale, l’impresa è titolare, depositaria o licenziataria di un brevetto registrato (privativa industriale) oppure titolare di programma per elaboratore originario registrato

 

Vuoi ulteriori info? Leggi la guida predisposta dal Registro delle imprese. Se la tua startup ha vocazione sociale, leggi la guida apposita.

 

 

Photo by Alexas_Fotos