Università all’estero

PERCORSI SCOLASTICI, UNIVERSITARI, CORSI DI LINGUA E SUMMER SCHOOL ALL'ESTERO

Conosci qualcuno che ha fatto l’Erasmus o che si è laureato all’estero e ti è venuta voglia di provare anche tu? O vuoi specializzarti in un settore molto specifico e solo alcune università nel mondo offrono un corso di studio inerente?

Se vuoi fare l’università a Amsterdam, Londra, Berlino, Madrid, in Europa o fuori dall’Europa, hai sicuramente molte domande: come iscrivermi? posso fare uno o due semestri o l’intero corso di studi? a quanto ammontano le tasse? dove trovo una borsa di studio? le mie competenze linguistiche sono sufficienti?

In questa pagina trovi tutte le risposte che ti servono per prepararti e organizzare il tuo percorso.

Università all’estero

Qui abbiamo raccolto informazioni utili per chi intende studiare e laurearsi all’estero.

Come prima cosa, scopri dove puoi iscriverti e come funziona l’università in Europa. Poi, una volta scelta l’università che vuoi frequentare, rivolgiti direttamente alla Segreteria studenti o all’Ufficio studenti internazionali per informazioni mirate.

C’è chi ci pensa di laurearsi all’estero mentre è ancora al liceo e chi lo decide dopo la triennale: in ogni caso, se vuoi laurearti all’estero ti consigliamo di informarti con largo anticipo rispetto all’inizio dell’anno accademico, almeno 6 mesi prima.

Potrai così essere più sicura/o di aver scelto un corso che risponde alle tue aspettative, non avere sorprese con le procedure di immatricolazione, poter ottenere una borsa di studio.

Se vuoi studiare in un’università extra-europee, calcola anche i tempi per ricevere il visto per studio).

In Europa puoi iscriverti in qualunque università di uno dei 27 Paesi membri.

Le università devono riservare il 5% dei posti agli studenti stranieri; se le richieste di iscrizione superano il 5%, sono selezionate in ordine cronologico: ti conviene iscriverti il prima possibile. Un altro criterio di ammissione è il voto di maturità.

Alcuni Paesi richiedono un esame di lingua per attestare le tue competenze linguistiche, altri richiedono una certificazione linguistica che puoi conseguire dove vuoi tu.

Il livello richiesto è il livello C1 del Quadro comune di riferimento per le lingue (Common European Framework of Reference for Languages). Fai l’autovalutazione per scoprire a che punto sei.

Se pensi di avere meno possibilità perché non conosci l’inglese, o lo conosci poco, o non conosci la lingua del Paese dove vuoi studiare, sappi che non è così.

In alcuni Paesi si parlano più lingue e in sempre più Paesi le università organizzano corsi in inglese e in alcuni Paesi non è richiesta la conoscenza della lingua locale. Per esempio, per studiare in Svezia o Ungheria non è necessario che tu sappia lo svedese o l’ungherese.

In Belgio ci sono università vallone che attivano corsi in francese e università fiamminghe che fanno corsi in francese e olandese (e tedesco).

In Svizzera ci sono università di lingua tedesca e francese – per esempio, a Losanna – e italiana – per esempio, l’Università di lingua italiana della Svizzera.

A Cipro puoi studiare in greco, turco, inglese e nel Lussemburgo in francese e tedesco.

Lo spagnolo è lingua di studio in Spagna e Sudamerica, il portoghese in Portogallo e Brasile, il francese in Belgio, Canada, Principato di Monaco, Lussemburgo, il tedesco in Germania, Austria, Svizzera, Liechtenstein, Belgio, Lussemburgo, lo svedese in Svezia e Finlandia, eccetera.

In Andorra si parla comunemente anche francese e portoghese.

Se vuoi rinfrescare la tua conoscenza di una o più lingue, visita le pagine di Bresciagiovani Imparare le lingue dal vivo e Imparare le lingue online.

Con il Processo di Bologna, iniziato il 19 giugno 1999, i sistemi di istruzione superiore in Europa sono stati armonizzati e resi più coerenti fra loro. Questo per agevolare la mobilità degli studenti e del personale.

I 48 Paesi partecipanti hanno deciso di:

  • istituire un sistema di istruzione superiore a 3 cicli: studi di laurea, di laurea magistrale e di dottorato

  • garantire il riconoscimento reciproco delle qualifiche e dei periodi di studio all’estero

  • attuare un sistema di garanzia della qualità dell’apprendimento e dell’insegnamento

L’attuazione delle riforme non è però uniforme in tutti i 48 Paesi partecipanti. Informati sul sistema d’istruzione superiore del Paese in cui vorresti studiare sul sito Study in Europe della Commissione europea.

Per ogni Paese troverai informazioni anche su: visti per studenti, borse di studio, numero di istituti di istruzione superiore, numero di studenti e numero di studenti internazionali, durata media di un programma di istruzione superiore a tempo pieno, lingua di insegnamento, tasse universitarie per studenti dell’Unione europea e per studenti extracomunitari.

Se vuoi proseguire gli studi in un altro Paese dell’UE o completare una parte degli studi all’estero, dovrai verificare prima di partire che il Paese che hai scelto riconosca il tuo titolo di studio.

Puoi ottenere un certificato di equipollenza che equipara il tuo titolo a quello del Paese che hai scelto oppure puoi dover fare degli esami integrativi o frequentare dei corsi integrativi  presso l’istituto di destinazione.

Informati presso il centro per il riconoscimento dei titoli ENIC/NARIC del Paese che hai scelto o presso l’Associazione CIMEA in Italia se stai tornando dopo studi fatti all’estero.

Prima di chiedere l’equipollenza, informati sull’eventuale costo del servizio, sulla durata della valutazione (da settimane a mesi), del documento rilasciato (equipollenza piena o una relazione comparativa).

Le condizioni di iscrizione per studenti stranieri sono le stesse che per gli studenti del luogo: le tasse sono uguali e hai diritto alle stesse borse di studio e i corsi a numero chiuso sono a numero chiuso anche per te: dovrai superare un test di ingresso.

Le tasse universitarie variano molto da un Paese europeo all’altro: in alcuni Paesi l’istruzione superiore è gratuita, o quasi, in altri le tasse  sono piuttosto alte.

Anche il sostegno finanziario – borse di studio, sovvenzioni o prestiti –  varia da un Paese europeo all’altro.

Per approfondire, leggi il rapporto National student fee and support systems in European higher education 2020/21 (a cura di di Euridyce): quali Paesi europei prevedono il pagamento di tasse universitarie, a quanto ammontano le tasse, quali studenti devono pagarle, quali sono i supporti finanziari pubblici (borse di studio e prestiti,  agevolazioni fiscali).

Cerca la borsa di studio per te:

La doppia laurea

I corsi di laurea binazionali sono corsi di laurea concordati tra 2 università – una italiana e una straniera.

Se ti iscrivi a un corso di doppia laurea, o a titolo congiunto, frequenti da 1 semestre a 2 anni l’università all’estero.

Al termine degli studi ottieni una doppia laurea o un titolo congiunto.

La doppia laurea, o doppio titolo (double degree), sono 2 diplomi di laurea rilasciati dalle 2 università. Il titolo congiunto (joint degree) è 1 diploma di laurea firmato da entrambe le università.

La doppia laurea e il titolo congiunto sono validi e riconosciuti in entrambi i Paesi.

Requisiti:

  • voto di diploma o di laurea triennale elevato o media alta degli esami sostenuti

  • conoscere molto bene la lingua o l’inglese

A Brescia puoi conseguire un doppio titolo di studio all’Università di Brescia (con università in Francia, Germania, Regno Unito, Spagna, Stati Uniti) e all’Università Cattolica con (università in Cina, Francia, Germania, Gran Bretagna, Messico, Olanda, Repubblica Ceca, Spagna, Stati Uniti).

Per una doppia laurea italo-francese guarda la mappa interattiva dell’Institut Français Italia.

Programma Erasmus+

Con Erasmus+ puoi frequentare un’università in un Paese europeo o extra-europeo per 3 mesi1 semestre o 1 anno.

Puoi usufruire di una borsa Erasmus più volte nel corso della tua carriera universitaria: per ogni ciclo di studi (triennale, magistrale, dottorato) puoi stare via complessivamente 12 mesi.

Se sei iscritto a un corso di laurea a ciclo unico puoi usufruire di una borsa Erasmus di 24 mesi.

Gli esami sostenuti all’estero sono validi in Italia.

La borsa Erasmus comprende: un finanziamento comunitario, un rimborso per le spese di viaggio e un corso linguistico online gratuito (al momento solo per inglese,  francese, spagnolo, tedesco o olandese).

Il finanziamento varia in base al costo della vita nel Paese ospitante e all’Isee del borsista.

I borsisti sono esenti dal pagamento delle tasse universitarie all’università estera.

Gli studenti con problemi fisici, mentali o di salute possono richiedere finanziamenti supplementari.

  • sei regolarmente iscritta/o all’università conosci la lingua del Paese di destinazione (in alcuni casi è sufficiente conoscere bene l’inglese)

  • hai completato il 1° anno di studi di un corso triennale o a ciclo unico

  • hai conseguito un minimo di crediti formativi universitari

Le università pubblicano uno o più bandi Erasmus 1 o 2 volte l’anno.

Per usufruire di una borsa Erasmus devi presentare domanda per il bando della tua università.

Se studi a Brescia, gli uffici a cui rivolgerti sono l’Ufficio mobilità internazionale studenti dell’Università degli Studi di Brescia oppure l’Outbound programs management dell’Università Cattolica del Sacro Cuore.

Una curiosità: le borse di studio Erasmus+ sono così famose da entrare in un film: L’auberge espagnole del regista francese Cédric Klapisch.

I master congiunti Erasmus Mundus sono programmi di studio di alto livello progettati da istituti di istruzione superiore di almeno 3 Paesi nel mondo.

Fare un master congiunti Erasmus Mundus significa studiare all’estero per almeno 2 periodi e in almeno 2 Paesi diversi dal tuo Paese di residenza.

Puoi ottenere un titolo di studio congiunto (1 diploma di laurea rilasciato per conto di almeno 2 istituti di istruzione superiore), titolo di studio doppio (2 diplomi di laurea rilasciati da 2 istituti di istruzione superiore) o titolo di studio multiplo (più diplomi di laurea rilasciati da più istituti di istruzione superiore).

Le borse di studio Erasmus Mundus coprono il costo del Master, il viaggio e un’indennità di sussistenza.

I programmi di master congiunti Erasmus Mundus durano da 1 anno a 2 anni.

Consulta il Catalogo online dei programmi di master Erasmus Mundus.

Nella scheda di ogni programma trovi informazioni su i contenuti, i requisiti di accesso ecc.

Anche l’EMA (Associazione Erasmus Mundus) dà informazioni e consigli.

Sul sito dell’ESAA (Erasmus+ student and alumni alliance) invece trovi un forum per il networking, lo sviluppo professionale e lo scambio interculturale.

Per periodi di ricerca all’estero i dottorandi possono chiedere anche una borsa di studio Marie Skłodowska-Curie.

In evidenza