Psicologo e psicoterapeuta

29 Marzo 2021

Aspiri a prenderti cura del benessere psicologico delle persone? Ecco quello che devi sapere per diventare psicologo e psicoterapeuta.

 

Profilo professionale

Lo psicologo è un professionista che svolge attività di prevenzione, diagnosi, riabilitazione e sostegno in ambito psicologico, allo scopo di migliorare la qualità della vita delle persone e di promuoverne il benessere psicologico.
I suoi interventi sono rivolti alla singola persona, al gruppo, agli organismi sociali e alle comunità.

Lo psicoterapeuta è uno psicologo, o un medico, che, a seguito di formazione specifica, si approccia alle tematiche di intervento psicologico utilizzando gli strumenti e le tecniche propri della psicoterapia.
Tecniche e strumenti della psicoterapia non sono univoci perché si differenziano in base all’orientamento della scuola (cognitivo-comportamentale, psicoanalitico-psicodinamico ecc. ).

Sia lo psicologo che lo psicoterapeuta possono somministrare test e diagnosticare patologie mentali.[/vc_column_text]

 

Formazione

La formazione per diventare psicologo è universitaria, dura 5 anni ed è articolata nel percorso 3+2:

*Nel caso di laurea triennale non appartenente alla classe L-24, sarà necessario integrare gli studi con gli esami mancanti per accedere al corso di laurea magistrale.

Diventare psicoterapeuta è un passo successivo, non obbligatorio, che richiede un lungo supplemento di studi.

L’esercizio dell’attività di psicoterapeuta è infatti subordinato a una specifica formazione professionale che si acquisisce con la frequenza a corsi istituiti presso scuole di specializzazione universitarie pubbliche o private autorizzate dal MIUR**.

La specializzazione dura minimo 4 anni.

Le scuole si caratterizzano per l’orientamento, ossia il modo di approcciarsi alla difficoltà della persona e le tecniche usate. Si sceglie a quale modello fare riferimento (psicoanalitico, psicodinamico, cognitivo-comportamentale, sistemico relazionale) in base alle proprie preferenze.

Alla scuola possono accedere psicologi o medici iscritti al rispettivo albo professionale. La scuola rilascia un diploma legittimante all’esercizio della psicoterapia.

**Lo psichiatra può svolgere attività di psicoterapia direttamente su autorizzazione dell’ordine professionale, cioè di fatto senza l’obbligo di frequentare una scuola di specializzazione in psicoterapia. Chi sia e come si formi uno psichiatra lo spieghiamo più avanti nell’articolo.

 

Accesso alla professione

Per poter fare lo psicologo, sia in contesto pubblico che privato, occorre essere abilitati all’esercizio della professione.

L‘abilitazione si consegue con:

  • tirocinio professionalizzante di 1 anno

  • Esame di stato

L’Esame di stato si svolge 2 volte l’anno e consiste in 4 prove (3 scritte e una orale).

In ultimo è necessaria l’iscrizione all’ordine regionale degli psicologi.

Psicoterapeuta, psicanalista, psichiatra: quali le differenze?

Spesso si fa confusione tra le figure dello psicologo, dello psicoterapeuta, dello psichiatra e dello psicanalista.

Ognuno di essi opera nel campo della salute mentale, ma con formazione, approccio e dominio differenti.

Chi sono psicologo e psicoterapeuta lo abbiamo chiarito in questa scheda. Chi sono, invece, e di cosa si occupano, psicoanalista e psichiatra?

 

Lo psicoanalista è uno psicoterapeuta, psicologo o psichiatra, che utilizza la teoria e la tecnica della psicoanalisi.

Per diventare psicanalista è necessario frequentare una scuola di psicoterapia a indirizzo psicanalitico (sempre fra quelle autorizzate dal MIUR) e sottoporsi a una psicoanalisi personale molto lunga.

Le tecniche psicanalitiche hanno regole e caratteristiche proprie che riguardano, ad esempio, le frequenza delle sedute, la durata della terapia, il setting.

 

Lo psichiatra è un medico specializzato in psichiatria e si occupa di disturbi psichici. Quindi: ha una laurea in medicina (6 anni), è iscritto all’ordine dei medici e ha frequentato la scuola di specializzazione di area medica in Psichiatria (5 anni).

Il suo metodo di cura si basa essenzialmente sull’utilizzo di psicofarmaci e su una approccio alle difficoltà e ai disturbi mentali di tipo medico-biochimico.

È l’unica figura professionale del settore abilitata alla prescrizione di farmaci e ha un ruolo chiave in terapie in cui l’utilizzo dei farmaci è fondamentale per la buona riuscita degli interventi.

Può somministrare test e diagnosticare patologie mentali.

 

Associazioni di categoria, ordini professionali e approfondimenti

[/vc_column][/vc_row]