La ricerca del lavoro non dà risultati immediati? Ecco cosa puoi fare nel frattempo

La ricerca del lavoro non dà risultati immediati? Ecco cosa puoi fare nel frattempo 21 Settembre 2022

Hai terminato gli studi e sei alla ricerca della tua prima occupazione? Il tuo contratto di lavoro è terminato e sei alla ricerca di un nuovo lavoro?

Inutile negarlo: la ricerca del lavoro, in Italia, ha generalmente tempi piuttosto lunghi (molto più lunghi della media europea) e questo fa sì che chi è in cerca di un lavoro abbia davanti mesi di attesa.

Se stai cercando la tua prima occupazione, o ne stai cercando una nuova, devi armarti di pazienza, ma anche di strumenti utili.

È importante che tu renda questo periodo di forzata attesa il più produttivo possibile. Ecco quello che puoi fare.

 

Curriculum

Hai già scritto un curriculum, ok, ma non basta. Oltre che aggiornarlo frequentemente, ti consigliamo di crearne diverse versioni personalizzate, così da averlo il più affine possibile alla figura professionale per cui ti candidi: una versione standard, uno più creativo per le aziende che lavorano nell’ambito della comunicazione, del design ecc., uno in versione video, uno in inglese… Non dimenticare, inoltre, di usare frasi incisive e parole chiave, perché molte aziende utilizzano dispositivi per la ricerca dei cv tramite tag.

 

Insistenza

Dicono le statistiche che 2/3 dei lavoratori si limitano a inviare la candidatura, senza “insistere” abbastanza. Invece, l’insistenza in genere è apprezzata, perché dimostra quanto sei determinato e interessato a quell’occupazione. Perciò, dopo che hai mandato il curriculum e atteso qualche giorno, telefona all’azienda per sapere se lo hanno ricevuto: è un espediente per creare un ulteriore contatto e chiedere se possibile fissare un colloquio. Se invece il colloquio lo hai già sostenuto, manda una mail di ringraziamento e per chiedere di essere aggiornato sull’esito.

 

Studio e aggiornamento personale

I tempi per trovare un’occupazione possono essere lunghi e questi mesi di attesa possono essere ben spesi tornando a studiare. Approfitta del tempo che hai a disposizione per frequentare un corso di aggiornamento, un master, per studiare nuova lingua o perfezionare quelle che conosci. Questo arricchirà il tuo curriculum e ti darà ulteriori opportunità di trovare un impiego.

 

Lavori temporanei

Tutto è meglio che stare fermi, perciò accetta anche lavori temporanei o occupazioni non in linea con le tue aspirazioni. Questo arricchisce il tuo curriculum di esperienze lavorative e fa sempre una buona impressione ai selezionatori. E se un’azienda ti offre una collocazione diversa da quella per cui ti sei candidato, accettala, perché potrebbe essere l’inizio di una carriera.

 

Volontariato

Il volontariato non è solo un’attività utile alla società e arricchente sul piano personale. Spesso è anche utile per la ricerca del lavoro: può fornirti conoscenze o competenze utili, arricchisce il tuo curriculum e la considerazione da parte dei selezionatori.

 

Idee e proposte

Utilizza il tempo che hai a disposizione per elaborare idee e proposte, che potresti giocarti in fase di colloquio. Di solito, fa un’ottima impressione sui selezionatori.

 

Rete di contatti utili

Amplia la tua rete di contatti mediante i social media, facendo sport, facendo volontariato. Fai sapere a parenti, amici, conoscenti, nuovi contatti, professionisti ecc. che stai cercando lavoro. Il passaparola è ancora lo strumento più efficace per trovare un’occupazione.

 

Vuoi approfondire l’argomento ricerca attiva del lavoro? Leggi attentamente la sezione dedicata.

 

 

Foto: Varun Kulkarni da Pixabay