Uguaglianza di genere: tirocini a Vilnius e tanto altro

Uguaglianza di genere: tirocini a Vilnius e tanto altro 26 ottobre 2018

Termine per la partecipazione: 31 ottobre 2018.

Il tema dell’uguaglianza di genere è sempre più urgente.

Così come ricorda Meghan Markle nel suo 1° discorso del Royal tour: “Everyone should be afforded the opportunity to receive the education they want, but more importantly the education they have the right to receive. And for women and girls in developing countries, this is vital. Providing them with access to education is the key to economic and social development. Because when girls are given the right tools to succeed, they can create incredible futures, not only for themselves but also for those around them.”

Raggiungere l’uguaglianza di genere ed emancipare tutte le donne e le ragazze è l’obiettivo 5 dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo sostenibile dell’ONU.

E il 21 marzo 2018 si è riunito il primo Consiglio europeo composto da commissarie europee, eurodeputate, rappresentanti della società civile  – Womens’ european council – per portare il tema dell’uguaglianza di genere “to the top of the EU agenda“.

Il 10 ottobre 2018 c’è stato il 2° incontro del Womens’ european council al Parlamento europeo, anche questo organizzato da European Women Alliance. La Presidente della EWA, Alessia Centioni, in un’intervista su Mosaico Europa (newsletter quindicinale di Unioncamere sui temi europei), spiega: “Le donne d’Europa vogliono, con urgenza improrogabile, abbattere tutti gli ostacoli materiali e immateriali che impediscono e riducono la qualità e quantità dell’occupazione femminile. La parità salariale e il diritto di uomini e donne di godere della famiglia e degli affetti lungo l’arco della vita lavorativa sono le premesse ineludibili perché si riconosca dignità alla vita privata e professionale di uomini e donne“.

L’11 e 12 ottobre 2018 a Vienna, in Austria, si è tenuta la conferenza Gender equality and you: giovani e rappresentanti giovanili hanno discusso del futuro dell’uguaglianza di genere con i ministri e i rappresentanti politici, esperti di ONG, della pubblica amministrazione, di organismi internazionali e dell’Unione europea.

Il 7 marzo 2018 nella giornata mondiale della donna anche il direttore generale della World Health Organization, Tedros Adhanom Ghebreyesus, ha dichiarato: “We imagine a world where every woman and girl has access to quality and affordable health care, a world in which women and girls can freely exercise their sexual and reproductive health rights, and one where all women and girls are treated and respected as equals […] When women and girls are able to stay in school longer, plan or prevent pregnancies and access health services without discrimination, they can improve their economic opportunities, and ultimately transform their futures”.

 

 

Se ti interessa l’argomento puoi fare un tirocinio di 6 mesi presso l’European institute for gender equality a Vilnius, in Lituania.

I requisiti per partecipare sono:

  • avere una laurea riconosciuta in Scienze sociali o umanistiche

  • avere esperienza nel settore delle questioni di genere, violenza di genere acquisita attraverso la specializzazione nel proprio corso di studi o in progetti di ricerca

  • conoscere l’inglese

Il rimborso è di 880 euro al mese; è previsto un sostegno per le spese di viaggio.

Contatti e info

 

Se vuoi approfondire l’argomento, puoi scaricare il Report on equality between women and men in the EU 2018 della Commissione europea.

Potresti anche seguire le attività del Centro di ricerca GENDERS – Gender & Equality in Research and Science. Fondato all’Università degli studi di Milano nel 1995, il Centro di ricerca promuove convegni, seminari e corsi e offre servizi di consulenza e informazione nell’ambito dei Gender studies.

Per esempio, il 24 ottobre 2018, la Prof.ssa Londa Schiebinger della Stanford University terrà a Milano il seminario “Gendered Innovations in Science and Research”. Mostrerà come l’analisi del genere sia utile per la scienza e la tecnologia: “basti pensare che le cinture di sicurezza delle auto sono state testate su manichini ‘gestanti’ solo a partire della fine degli anni ’90 […] oppure che nella ricerca pre-clinica spesso il genere degli animali utilizzati non viene considerato, e ciò conduce a una raccolta di dati non sufficiente per individuare (o escludere) l’impatto di un farmaco o di una terapia sui diversi generi”.

Il seminario è aperto ai decisori politici ed esponenti del mondo dell’università, della ricerca e della sanità.

 

 

Leggi anche:

L’elenco-promemoria dei 1300 e più tirocini d’Europa

+35 e lavori all’estero con Reactivate

Tirocini Telecom in Lussemburgo

Per la parità di genere in Lituania e in Lombardia

 

Photo by UN Women