Questa estate faccio un campo!

Questa estate faccio un campo! 2 marzo 2017

Un campo di lavoro? Perché mai? Sono in ferie!

Perché è un modo di conoscere persone da tutto il mondo, lavorare insieme a un progetto condiviso, usare le lingue straniere che conosci o iniziare a conoscerne di nuove (e, l’uso – la pratica -, si sa, è il modo migliore per impararle), viaggiare e visitare luoghi che non conosci all’estero con la possibilità di conoscere anche le persone che ci vivono e con spese contenute, e… che ne dici di provare e quando torni aggiungere motivi e allungare questo elenco?

Noi, intanto, ci siamo presi la briga di raccogliere qualche informazione per te.

Per esempio, l’associazione Youth Action for Peace Italia (più conosciuta come YAP) ha pronto il database per il 2016 con più di 2000 campi di lavoro in oltre 60 Paesi: consulta l’elenco dei campi di lavoro suddivisi per aree geografiche, per nazioni e associazioni e leggi il regolamento.

L’associazione Afsai organizza programmi di volontariato internazionale, che non chiama campi di lavoro,  in Kenya, Cina, Irlanda, Inghilterra, Germania, per giovani anche a partire dai 16 anni.

La Ong Culture Solidali ARCS Arci Cultura e Sviluppo organizza un campo di lavoro in Senegal, che si è concluso a inizio aprile, e un campo di lavoro a Cuba per cui le iscrizioni sono già chiuse. Per chi è interessato, consigliamo di tenere d’occhio la pagina per le proposte che arriveranno. I campi di lavoro sono affiancati da un’attività di workshop fotografico o video con tutor professionisti del settore.

L’Associazione nazionale di amicizia Italia-Cuba organizza dal 4 al 22 luglio la Brigada José Martí nell’accampamento internazionale Julio Antonio Mella a Caimito a 40 chilometri da L’Avana. I volontari contribuiscono allo sviluppo agricolo e produttivo del Paese.

Legambiente propone progetti insieme a associazioni di volontariato straniere, membri del network Alliance of European Voluntary Service Organisations. I gruppi di volontari sono di solito composti da 2 persone per associazione che hanno come lingua comune l’inglese. L’età dei volontari va dai 16 ai 17 anni. Sul sito c’è l’elenco delle proposte con i costi e la possibilità di fare un ricerca per tipo di attività, durata, data di inizio e di fine e Paese.

Anche l’associazione Lunaria collabora con le associazioni di volontariato straniere, membri del network Alliance of European Voluntary Service Organisations e mette a disposizione sul proprio sito un motore di ricerca per cercare in base a diversi parametri il campo di lavoro internazionale che più risponde ai tuoi interessi.

L’organizzazione IPSIA propone 2 tipologie di campicampi di volontariato di animazione tradizionale sportiva e campi di conoscenza e condivisione della quotidianità attraverso il lavoro manuale in Albania, Bosnia Erzegovina, Kosovo, Moldova, Brasile, Kenya e Mozambico per un gruppo di 6 fino a 9 volontari. Gli incontri di formazione prepartenza si tengono il 18 e 19 giugno e il 9 e 10 luglio.

Il WWF organizza campi di lavoro in Italia, se, però, la tua idea è fare volontariato all’estero puoi fare domanda per un Youth volunteer internship programme in Paesi come Bhutan, Fiji, Isole Solomon, Cambogia, Vietnam, Kenya, Madagascar, Bolivia, Paraguay.
Il programma, aperto a giovani tra i 19 e 27 anni, non è un campo di lavoro, assomiglia forse più a un tirocinio (da qui il nome): lavori in gruppo con altri 6 volontari, sei impegnato qualche mese e impari a conoscere le pratiche di conservazione del WWF e fare un’esperienza interculturale.

La Onlus UnAltroMondo organizza campi di lavoro di 2 settimane in MaliBamako e Senegal a Dakar. Ogni anni a marzo si tengono 2 incontri di presentazione e formazione a Milano. Durante altri periodi dell’anno sono previste partenze individuali per monitorare i progetti, fare visita ai bambini sostenuti a distanza, ecc.

L’associazione Servizio civile internazionale organizza campi di lavoro che durano da 10 giorni a 4 settimane in Europa, Russia, Stati uniti, Canada, Australia, Giappone, Malesia, Hong Kong, Corea del Sud, Turchia. I volontari si occupano di protezione ambientale, animazione con i bambini, attività con rifugiati, organizzazione di festival culturali, lavori manuali e lavorano dalle 4 alle 7 ore al giorno. A marzo e aprile si tengono incontri di formazione a Milano, Padova, Torino, Roma ecc.

campi di lavoro proposti da Ong IBO Italia prevedono attività di costruzione, restauro, animazione e educazione non formale, formazione alla pace e ai diritti umani, assistenza, tutela dell’ambiente e tanto altro ancora. Puoi partecipare dai 18 anni in su a un campo in Europa della durata di 1-2 settimane dai 21 anni a un campo fuori Europa della durata di 3-4 settimane, solitamente in estare, tra giugno a settembre.

Con l’associazione Centro Orientamento Educativo puoi fare un’esperienza di volontariato di 1-2 anni in Camerun e Congo R.D., da solo, in coppia o in famiglia.

Prima di partire leggi le informazioni su visti di ingresso, vaccinazioni e altro fornite dal sito Viaggiare Sicuri a cura dell’A.C.I. e del Ministero degli Affari esteri.

Photo by Daniel Thornton