Homestay

Homestay 19 giugno 2017

Homestay

In tedesco si parla di Gastfamilienaufenthalt, in francese hébergement en famille d’accueil, in spagnolo alojamiento en familias de acogida.

Cosa sono?

Soggiorni in case altrui, economici e interessanti, perché ti danno la possibilità di entrare a contatto con le persone del luogo e partecipare alla loro vita quotidiana.

Spesso sono legati a programmi di scambi culturali corsi di lingua estivi; in questi casi sono le stesse organizzazioni, le scuole di lingua o le agenzie a trovare la famiglia ospitante.

Nel caso di scambi culturali, spesso un membro della famiglia (studente come noi) che ci ospita sarà nostro ospite in un secondo momento.

Negli altri casi, solitamente la famiglia riceve una quota a settimana.

Puoi avere una camera singola oppure condividere una camera con uno o più studenti o con membri della famiglia.

Su vuoi trovare tu una famiglia di accoglienza hai diverse possibilità, con costi diversi:

  • contatti personali: trovare una famiglia di accoglienza tramite conoscenti, amici, gemellaggi fra città (Brescia è gemellata con Darmstadt, Betlemme e Logroño), o programmi scolastici; i costi possono essere molto contenuti

  • portali: si tratta di siti in cui da un lato si presenta chi offre accoglienza dall’altro si presenta chi cerca accoglienza. Puoi consultarli alla ricerca della famiglia (dalla presentazione mancano i recapiti che diventano accessibili, di solito, dietro il pagamento di una quota abbastanza contenuta) o inserire i tuoi dati e aspettare di essere contattato

  • mediazione di un’agenzia: tramite agenzia privata

Homestayweb
Worldhomestay
Homestay
Homestayin
Homestayinternational
Homestayfinder

 

Photo by Diana Parkhouse