Festeggiamo l’Europa a Brescia e in Italia

Festeggiamo l’Europa a Brescia e in Italia 9 maggio 2018

Il 9 maggio 1950 Robert Schuman, l’allora ministro degli Esteri francese, propose una nuova forma di cooperazione politica per l’Europa.

Robert Schuman proponeva di creare un’istituzione europea per mettere in comune e gestire la produzione del carbone e dell’acciaio. La sua proposta è considerata l’atto di nascita di quella che oggi è l’Unione europea.

Nell’anniversario della “dichiarazione di Schuman”, la festa dell’Europa ogni anno nel mese di maggio celebra la pace e l’unità in Europa.

Il tema di quest’anno è l’Anno europeo del patrimonio culturale.

Per festeggiare, le istituzioni dell’Unione europea aprono le porte. Potremo – soprattutto chi di noi ha il tempo, la voglia e la disponibilità di muoversi – partecipare a visite, dibattiti, concerti e altri eventi e avvicinarci all’UE:

La festa dell’Europa sarà celebrata anche dalle delegazioni dell’Unione europea nel mondo: in Italia gli uffici locali della Commissione europea e del Parlamento europeo nell’Unione europea organizzano:

Milano, 7 maggio 2018 dalle 9 alle 13.30
Al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo Da Vinci, per la Giornata dell’Europa 2018400 studenti della scuola secondaria parteciperanno di mattina a una sessione plenaria sui temi dell’Europa e sulla partecipazione a una cittadinanza europea. Di pomeriggio saranno poi guidati a visitare le esposizioni (I ragazzi Extreme. Alla ricerca delle particelle; Spazio: ieri, oggi e domain; Mission to Mars, alla scoperta del Pianeta Rosso; #Foodpeople. La mostra per chi ha fame di innovazione) e partecipare a laboratori (Alimentazione; Materiali; Matematica; Biotecnologie).  Il più grande museo tecnico-scientifico in Italia coltiva l’educazione alle STEM (dall’inglese Science, Technology, Engineering and Mathematics) e collabora con centri di ricerca nazionali ed europei per portare nelle scuole la passione per la ricerca e per uno sviluppo delle competenze scientifiche.

Milano, 7 maggio 2018 dalle 16 alle 18
All’Università Bocconi si terrà la Conferenza annuale 2018 europa: miraggio o realtà?: la Senatrice della Repubblica Emma Bonino parlerà di Europa, Italia, Mediterraneo; Lorenzo Cuocolo, curatore scientifico del progetto Europeans, presenterà il volume The state of Europeans (scaricabile in pdf, realizzato dalla Fondazione Achille e Giulia Boroli e dall’Università Bocconi). Il volume raccoglie riflessioni e spunti emersi dagli incontri organizzati dal progetto Europeans che dal 2015 rafforza il dibattito universitario sul presente e sul futuro dell’Unione europea; infine ci sarà la premiazione della miglior tesi sull’Unione europea.

Roma, 7 maggio 2018 dalle 15

Per il progetto New Generation EP – che permette ai giovani di essere eurodeputati per un giorno e partecipare a simulazioni della sessione plenaria del Parlamento europeo – gli studenti delle classi III e IV di 5 scuole romane si sfidano in una gara di oratoria per convincere una giuria di politici e giornalisti sulle loro proposte di modifica a un testo realmente in discussione al Parlamento europeo.

Bologna, 9 maggio 2018 dalle 11 alle 13
Per la Sessione europea del consiglio comunale il Comune di Bologna apre le sue porte per un consiglio comunale straordinario aperto a tutti con Stefano Manservisi (Direttore generale della direzione della Commissione europea che si occupa di cooperazione e sviluppo internazionale) e Lucia Serena Rossi (Giudice della Corte di giustizia dell’UE).

A Bologna si tiene anche per tutto il mese di maggio la X edizione della Rassegna Conversazioni d’Europa con eventi dedicati alle tematiche europee (organizzata da Europe Direct di Bologna e dell’Emilia-Romagna): meeting internazionali, sedute speciali sull’Europa dell’Assemblea legislativa dell’Emilia-Romagna e del Consiglio comunale di Bologna, workshop e laboratori tematici organizzati con e per i giovani, convegni su argomenti controversi nel dibattito europeo, opportunità di dialogo e partecipazione e informazione per i cittadini.

Milano, 10 maggio 2018 dalle 9.30 alle 13
All’Auditorium Giorgio Gaber Buon Compleanno Europa! (organizzato da Europe Direct Lombardia con il Consiglio Regionale della Lombardia) invita le scuole secondarie di primo grado a una lettura teatrale sulla nascita dell’Unione europea e a una mostra sulle diverse tecniche artistiche europee. Mostra e letture sono state fatte da alunni della scuola secondaria di 1° grado “E. Montale” di Bollate durante il laboratorio artistico-teatrale “Insieme siamo Europa”. 

Torino, 10 maggio 2018 10 e 16.30
Al Convegno su “L’attualità della Dichiarazione Schuman: per un’Europa democratica, federale e solidale” partecipano i presidenti del Consiglio e della Giunta regionale e il vicepresidente del Consiglio regionale e il consigliere segretario delegati alla Consulta.

Anche a Brescia l’Europa sarà celebrata: sabato 5 maggio 2018 in piazza Vittoria dalle 15.30 alle 19 ci sarà la V edizione della festa dell’Europa con: esibizioni, musica, gonfiabili, stand informativi e all’aperto nelle piazzette del quartiere storico del Carmine si festeggerà con dj set e musica dal vivo. Allo Spazio Bunker in via Odorici ci sarà la mostra “Il dono” con opere di Laura Trevini Bellini, scrittrice di poesie in braille (organizzata dal WOWomen Festival).

 

Altre feste europee in vista sono: la Settimana europea per lo sviluppo sostenibile dal 30 maggio al 5 giugno 2018, dedicata a stimolare e dare visibilità ad attività, progetti, manifestazioni ed eventi di sviluppo sostenibile. Nel 2017 ci sono stati 4031 eventi in 30 Paesi europei, e hanno partecipato più di 360000 persone.

Istituzioni, centri di ricerca, università e scuole, musei, fondazioni, associazioni, imprese e singoli cittadini possono organizzare e promuovere eventi per lo sviluppo sostenibile e i 17 Obiettivi per lo sviluppo sostenibile di Agenda 2030 delle Nazioni Unite.

Dal 16 al 22 settembre di ogni anno c’è la Settimana europea della mobilità sostenibile per sensibilizzare i cittadini rispetto ai temi dei trasporti urbani, e la loro ricaduta sulla salute pubblica e sulla qualità della vita.

Le autorità locali possono testare nuove misure di trasporto e ottenere feedback da parte dei cittadini. Anche le organizzazioni che si occupano di mobilità sostenibile sono incoraggiate a proporre mobilityactions.

Per poter partecipare bisogna rispondere almeno a 2 dei 3 criteri:

La Commissione europea diffonde i risultati e dà 2 premi alle città:

Nel 2017 più di 2500 città hanno partecipato alla campagna e hanno organizzato attività per sostenere la mobilità urbana sostenibile, più pulita e più intelligente. Tra le città che hanno partecipato l’anno scorso 129 sono italiane, e c’è anche Brescia.  (che però rispetta solo il 1° e il 3° criterio).

Se hai idee e proposte scrivici sulla nostra pagina facebook!

Photo by Ondamusicale