Menu
Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Chronos3: “Testastorta”

lunedì 9 gennaio | 21:00 - 22:30

|Evento ricorrente (vedi tutto)
lunedì 9 e martedì 10 gennaio - h 21.00
€ 8

Teatro6 – V edizione: Testastorta – drammaturgia di Tobia Rossi; tratto dal romanzo Testastorta di Nava Semel. Regia di Manuel Renga. Con Alessandro Lussiana e Valeria Perdonò. Compagnia Chronos3.

1943. Nord Italia. In una cascina immersa nella campagna, ai margini di un paesino del Nord, è appena arrivato Tommaso, un timido ed educato orfanello. È stato adottato da Maddalena, giovane cantante lirica, e da sua madre Domenica, burbera e pragmatica padrona della cascina. Dal soffitto della sua cameretta Tommaso sente degli strani rumori e, nonostante sorella e zia adottive gli ripetano ossessivamente che si tratta semplicemente di topi, inizia a ipotizzare l’esistenza di qualcosa o forse qualcuno che abita la soffitta della cascina. La fantasia di Tommaso si scatena: che cosa c’è nella soffitta? Forse una principessa prigioniera proprio come “la Ida” di cui gli ha parlato Maddalena? Tommaso decide di scrivere delle lettere e fare dei doni alla Principessa, si arrampica sulla grondaia, cala con una corda i pacchetti e, come per magia, ritirando la corda essi spariscono. La Principessa è davvero in soffitta. Tommaso deve liberarla, e ciò potrà accadere solo quando le rose torneranno di nuovo a sbocciare: infatti zia Domenica, in un momento del freddo inverno, gli ha spiegato che le rose, sbocciando, hanno il potere di riunire gli amanti lontani. Arriva la primavera, la festa del raccolto, la prima rosa sboccia. E questo è l’inizio della fine.

Una drammaturgia fluida, che mescola l’io narrante alle situazioni del testo consente di viaggiare liberamente nel tempo e nello spazio, assumendo di volta in volta il punto di vista dei diversi personaggi, per raccontare questa storia così unica e così universale. Il perché di questo spettacolo è presto detto: si tratta di un racconto, di una fiaba che mette in luce alcuni buchi neri della nostra storia, eventi che la mente vuole dimenticare, vuole epurare perché troppo dolorosi, che invece devono restare indelebili, marchiati a fuoco, perché i diritti fondamentali degli esseri umani non vengano mai più calpestati, anche se i recenti avvenimenti di cronaca lascerebbero pensare il contrario. La narrazione sarà musicale, perché la musica è parte integrante di questa storia. La musica dà speranza ai personaggi, copre i cattivi pensieri, la musica dà origine a questa storia. La musica permette di sopportare la claustrofobia, la reclusione nella soffitta, permette di salvarsi dalla follia. La musica delle cose, dei piccoli oggetti, la musica della natura.

Per info e prenotazione: malcostumeteatro.it – malcostume@yahoo.it – tel. 370 3393369

Dettagli

Data:
lunedì 9 gennaio
Ora:
21:00 - 22:30
Prezzo:
€ 8
Categoria Evento:
Tag Evento:

Organizzatore

Malcostume Teatro
Telefono:
+39 340 2886822.
Email:
malcostume@yahoo.it
Sito web:
http://www.malcostumeteatro.it/

Luogo

Teatro Pavanelli in Sant’Afra
vicolo dell'Ortaglia 6
Brescia, 25121 Italia
+ Google Maps