Avviare un’attività autonoma. Sai come fare?

Avviare un’attività autonoma. Sai come fare? 3 ottobre 2018

In periodo di grave crisi occupazionale crescono le attività autonome. Se anche tu stai pensando di metterti in proprio, ti saranno utili le informazioni orientative che ti forniamo in questo articolo.

Una preventiva precisazione. Quando si parla di attività autonoma, si distingue tra autoimpiego e autoimprenditorialità:

  • l’autoimprenditorialità ha come effetto di ampliare la base produttiva e il livello occupazionale
  • autoimpiego sono le iniziative di lavoro autonomo, microimpresa, franchising

 

Avviare un’attività

Per avviare un’attività imprenditoriale devi scegliere la forma giuridica che più soddisfa le tue esigenze patrimoniali, fiscali, organizzative. Puoi scegliere tra:

  • impresa individuale
  • società di persone
  • società di capitali

Per costituire una società di persone o capitali devi sottoscrivere un atto costitutivo presso un notaio. La Camera di Commercio di Brescia ti fornisce una Guida alla scelta della forma giuridica della tua società.

 

Gli adempimenti necessari all’avviamento di un’attività autonoma di qualsiasi tipo sono:

  1. scegliere il Codice Attività tra quelli previsti dalla normativa vigente, facendo riferimento alla classificazione Ateco
  2. scegliere il Regime Fiscale in base al fatturato annuo previsto
  3. aprire una Partita IVA e richiedere il codice fiscale dell’impresa
  4. iscriversi all’INPS o ad un’altra Cassa Previdenziale in funzione dell’attività svolta
  5. iscriversi all’INAIL per l’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali
  6. iscriversi al registro delle imprese

Inoltre ti serviranno alcune informazioni di base in campo amministrativo, fiscale, contributivo. Dovrai infatti crearti un businness plan, elaborare una pianificazione economico finanziaria e un piano marketing, sostenere delle spese.

Un ente con cui dovrai rapportarti è la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura della tua circoscrizione territoriale di competenza.

 

Gli adempimenti burocratici

Per semplificare gli oneri imposti alle imprese per la richiesta di autorizzazioni, licenze e permessi è stato istituito presso i comuni il SUAP (Sportello unico per le attività produttive). Puoi espletare telematicamente tutte le formalità e gli adempimenti amministrativi riguardanti la tua attività produttiva verso tutti gli enti e organismi della pubblica amministrazione. Per trovare il tuo SUAP di riferimento consulta il portale impresainungiorno.

Attraverso ComUnica (Comunicazione Unica) tutti gli adempimenti burocratici per registrare una impresa vengono avviati in un’unica procedura telematica. Il servizio consente di ottemperare agli obblighi di legge con l’invio di una comunicazione ad un solo destinatario, il Registro Imprese della Camere di Commercio; nella medesima comunicazione si accentrano anche le richieste di Codice Fiscale e Partita IVA, apertura di posizione assicurativa Inail e iscrizione Inps.

Presso l’Ufficio del Registro Imprese è istituito inoltre il REA (Repertorio delle notizie Economiche e Amministrative), con il quale la Camera di Commercio acquisisce e utilizza ogni altra notizia sia di carattere economico che di natura statistica.

Ulteriore semplificazione burocratica è costituito dalla SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività). La SCIA ha sostituito qualsiasi atto di autorizzazione, licenza, concessione non costitutiva, permesso o nulla osta comunque denominato, comprese le domande per le iscrizioni in albi o ruoli richieste per l’esercizio dell’attività imprenditoriale, commerciale o artigianale, il cui rilascio dipenda esclusivamente dall’accertamento di requisiti e presupposti richiesti dalla legge. La SCIA può essere presentata al SUAP per il tramite della Camera di Commercio territorialmente competente, allegandola ad una pratica di Comunicazione Unica.

 

Supporti alla creazione della tua impresa

Conoscere è fondamentale per fare. Ecco alcuni canali informativi e di orientamento da cui attingere.

Sul portale ministeriale impresainungiorno puoi trovare tutte le informazioni utili per svolgere in modalità telematica gli adempimenti burocratici di avvio della tua impresa.

Sul portale della Camera di commercio di Brescia trovi la pagina Introduzione all’avvio di impresa – a cui abbiamo linkato spesso in questo articolo. Ci trovi anche schede di approfondimento per alcune attività che richiedono adempimenti o procedure specifici (es. ristorazione, servizi per l’infanzia, attività turistiche).

Sempre la Camera di Commercio di Brescia ti fornisce consulenza gratuita tramite lo sportello Punto nuova impresa che eroga informazioni telefoniche, risposte dettagliate a quesiti pervenuti via mail, colloqui individuali su appuntamento.

Il portale registroimprese ha una pagina Sportello pratiche che ti fornisce informazioni sul ciclo di vita di un’impresa, sulle pratiche per le Camere, sulle pratiche per gli altri enti.

Unioncamere ha realizzato la guida Mettersi in proprio (2015).

Il portale giovaneimpresa è pensato per orientare i giovani imprenditori tra i 18 e i 35 anni.

Per l’accesso al credito c’è SELFIEmployment, fondo rotativo nazionale che eroga piccoli prestiti non supportati da garanzie per l’avvio di nuove iniziative di impresa.

 

 

 

Foto: pexels