Agente di commercio

Agente di commercio 29 ottobre 2015

Ti piace organizzare il tuo lavoro in piena autonomia e con spirito di iniziativa? Ecco una professione che potrebbe fare al caso tuo.

 

Profilo professionale

L’agente di commercio promuove la vendita di prodotti o servizi per conto di una o più aziende  in una determinata area geografica, stabilita nel contratto di agenzia che lo lega al committente.
Si distingue dal rappresentante di commercio in quanto non rientra nei suoi poteri la rappresentanza del committente, ossia la conclusione di contratti di vendita o occuparsi della riscossione dei crediti (salvo che questi poteri gli siano stati espressamente conferiti nel contratto di agenzia).

L’agente può essere monomandatario o plurimandatario secondo, rispettivamente, che promuova esclusivamente un’azienda oppure più aziende contemporaneamente.

Principalmente si occupa di:

  • visitare periodicamente i clienti che fanno parte del suo portafoglio
  • ricercare nuovi clienti
  • raccogliere ordinazioni
  • talvolta riscuotere i crediti

 

E’ una professione che richiede conoscenze di marketing, della zona assegnata, dei prodotti che si propongono e doti relazionali.

 

Formazione

Per esercitare la professione non è richiesto un titolo di studio specifico, ma è necessario possedere alcuni requisiti.

Requisiti professionali, in alternativa:

  • titolo di studio: diploma di qualifica (triennale) rilasciato da istituti professionali ad indirizzo commerciale, oppure diploma di scuola secondaria superiore ad indirizzo commerciale, oppure titolo universitario in materie commerciali o giuridiche
  • corso professionale: aver frequentato con esito positivo un corso di formazione istituito o riconosciuto dalla Regione
  • esperienza professionale

Requisiti morali: antimafia e onorabilità.

 

Il corso di formazione abilitante riconosciuto dalla Regione Lombardia ha durata di minimo 130 ore e rilascia un attestato di competenze abilitante all’esercizio della professione.

Requisiti di ammissione al corso:

  • diploma di scuola secondaria di primo grado (licenza media)
  • aver compiuto 18 anni alla data di iscrizione
  • per gli stranieri: capacità di espressione e di comprensione della lingua italiana ad un livello tale da consentire la partecipazione al percorso formativo

 

Accesso alla professione

E’ una libera professione, l’agente pertanto deve essere aprire partita IVA.

Il ruolo degli agenti e rappresentanti di commercio istituito presso le camere di Commercio è stato soppresso nel 2012. Per svolgere la professione è necessario inviare alla Camera di Commercio competente la Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA).

Il contratto di agenzia con l’azienda committente non prevede di solito una retribuzione fissa, bensì un guadagno in percentuale, predeterminata sui fatturati prodotti (provvigioni).

 

Associazioni di categoria e approfondimenti

  • FNAARC – Federazione Nazionale Associazioni Agenti e Rappresentanti di Commercio
  • USARCI – Unione Sindacati Agenti e Rappresentanti Commercio Italiani
  • FederAgenti – Federazione Nazionale Agenti di Commercio e Rappresentanti
  • FIARC – Federazione Italiana Agenti e Rappresentanti di Commercio

Molte associazioni hanno carattere locale.

Per approfondimenti consulta le istruzioni delle Camere di Commercio della Lombardia.

 

Informazioni aggiornate a: ottobre 2015

 

 

Photo by Nappiness